La Nespola Germanica appartiene alla famiglia delle Rosacee, la medesima che comprende mele e pere, e come queste è un frutto legato all’autunno. Possiede un gusto davvero unico e particolare, e come ogni cosa unica nel suo genere, non apprezzata da tutti. La più grande particolarità di questa pianta è che i frutti non possono essere consumati appena raccolti, bensì vanno lasciati riposare alcune settimane in cantina affinché avvizziscano e siano pronti davvero.

Anticamente, nel Medioevo e nel Rinascimento la nespola era largamente utilizzata, diffusa e apprezzata, ma con il tempo è caduta in disuso. Vi presentiamo una serie di ricette per presentarvi questo frutto in diverse vesti, nella speranza di suscitarvi un poco di curiosità per quest’antico frutto.