Gelatina di cotogne

La gelatina di cotogne è un ambrato concentrato di mele cotogne, delizia sia per gli occhi che per il palato 😀 . La gelatina è ottima a colazione con pane, con biscotti all’avena, assieme allo yogurt e anche accompagnata da formaggi un po’ piccanti… Insomma, non c’è nessuna possibilità che avanzi o vada a male.gelatina-di-cotogne

Prepariamo sempre la gelatina di cotogne assieme alla cotognata, così con una ricetta usiamo la polpa delle cotogne, con la seconda il liquido di cottura carico del loro sapore.

Certo preparare entrambe le ricette lo stesso giorno è lungo, ma non preoccupatevi, potete congelare la polpa o il succo delle cotogne per preparare la seconda ricetta un giorno diverso 😉 .

Stampa

Gelatina di cotogne

Cucina Senza glutine, Senza lattosio, Senza uova, Vegana, Vegetariana
Cottura 3 ore
Tempo totale 3 ore
Porzioni 8 vasetti
Difficoltà Facile

Ingredienti

  • 2 kg cotogne
  • 1 kg zucchero
  • 2 limoni
  • 1 vaniglia

Istruzioni

  1. Pulite le cotogne, spazzolandole ed eliminando la parte centrale un po' legnosa, tagliatele a pezzi regolari.
  2. Fatele bollire in acqua con il succo di un limone per 30-35 minuti, fino a quando non potrete infilzarle facilmente con la forchetta.
  3. Scolate e rimettete a bollire il succo, per un'oretta fino a quando non sarà quasi dimezzato di volume. Tenete da parte i pezzi delle cotogne per preparare la <a href="/cotognata">cotognata</a> oppure un'ottima crostata 😉 .
  4. Pesate il succo rimasto, aggiungete metà del peso in zucchero. Fare cuocere il tutto a fiamma medio-bassa per un'ora fino a quando la gelatina non diventerà viscosa (un po' come il miele).
  5. Invasate la vostra gelatina di cotogne ben calda, chiudete i vasetti e lasciateli raffreddare lentamente, coperti magari da una tovaglia o da una coperta. Così facendo potrete evitarvi il noioso passaggio della sterilizzazione in acqua calda, poiché sarà il calore stesso della gelatina a fare il tutto 🙂 .

 

Rispondi