Panettone

Il Panettone, il Re dei dolci delle feste… Ma avete mai provato a farlo in casa? Il procedimento vi potrà sembrare lungo, ma la maggior parte del lavoro lo farà il lievito con ben cinque ore di lievitazione.panettone

L’origine del Panettone è raccontata da diverse leggende, e tra queste ne abbiamo scelta una davvero carina. Si racconta di un giovane falconiere milanese, Messer Ughetto degli Atellani, che innamorato di Algisa, la figlia del fornaio, si fece assumere come garzone. Per aumentare le vendite inventò un dolce, utilizzando farina, uova, burro e uvetta sultanina; un dolce che ebbe tanto successo che favorì il falconiere agli occhi del fornaio e che gli permise di sposare la bella Algisa. Molto romantico!

Tradizionalmente il Panettone richiede più giorni di lievitazione, utilizzando il lievito naturale… Ma per non dissuadervi dalle troppe ore, abbiamo scelto per voi una ricetta che in una sola mezza giornata vi permetterà di preparalo, cuocerlo e… Mangiarlo! Potrete impastare tutto a mano o, se ne avete una, in una planetaria. A voi la scelta! 🙂

Per un risultato migliore, consigliamo l’utilizzo di canditi fatti in casa, uova fresche e burro francese o tedesco.

Stampa

Panettone

Cucina Vegetariana
Preparazione 6 ore
Cottura 1 ora
Tempo totale 7 ore
Porzioni 8 persone
Difficoltà Media

Ingredienti

  • 250 gr manitoba
  • 250 gr farina 00
  • 200 gr zucchero
  • 1 bacca vaniglia
  • 1 cucchiaino zucchero di canna per la lievitazione
  • 5 gr sale
  • 160 gr diburro
  • 3 uova
  • 4 tuorli
  • scorza di un limone biologico
  • 12 gr lievito fresco
  • 60 ml latte
  • 120 gr canditi a scelta ad esempio: 60 gr di arancia candita e 60 gr di cedro candito
  • 120 gr uvetta

Istruzioni

  1. Iniziamo a preparare gli ingredienti, che dovranno essere tutti a temperatura ambiente per un risultato migliore. Misceliamo le due farine, tagliuzziamo a cubetti i canditi, reidratiamo l'uvetta e tagliamo a cubetti il burro. Ora si inizia davvero.
  2. Unite 10 gr di lievito di birra fresco con il cucchiaino di zucchero per la lievitazione, il latte e 100 gr di farina. Formate una palla da lasciar lievitare un’ora al caldo, circa sui 30°. Potrete utilizzare il forno, dopo averlo leggermente, ma leggermente, scaldato. Questo primo impasto avrà la consistenza del pane.
  3. Ora, al lievitato aggiungere 180 gr di farine, i 2 gr di lievito avanzati, 2 uova, 60 gr di zucchero, 60 gr di burro morbido. Impastate e lasciate lievitare un'oretta e mezza, sempre al caldo. L'impasto avrà una consistenza piuttosto molle, ma è giusto così.
  4. Trascorso il tempo, unite il resto delle farine, le restanti uova e tuorli, lo zucchero avanzato, il burro avanzato, i semi estratti dalla vaniglia, il sale, la scorza grattugiata del limone, l’uvetta e i canditi. Impastate e lasciate lievitare un'altra oretta e mezza al caldo. Avrà una consistenza molle.
  5. Ora foderate una tortiera da panettone, oppure, in mancanza, foderate il fondo e i bordi di una tortiera di diametro di circa 18' che sia però alta almeno 20-25 cm. Se dovesse mancarvi anche una tortiera del genere, potrete utilizzare una pentola in inox (senza manici in plastica) delle stesse dimensioni, che imburrerete e fodererete... E sì, vi sembrerà strano, ma l'abbiamo testato e funziona, senza dover per forza comprare una tortiera apposita. Ora versate il panettone nella tortiera da voi scelta e lasciate lievitare un'altra ora e mezza al caldo. L'impasto avrà ancora una consistenza morbida.
  6. Incidete la cima del panettone con una croce, e aggiungere circa 10 gr di burro proprio nel centro. Informate a 190° e cuocete per circa 60 minuti. E' importate avere un forno alto, per evitare che il panettone si scurisca troppo. Se dovesse accadere, abbassate la temperatura sino a 180°. Trascorsa l'ora di cottura, fate la prova stecchino.
  7. Sformatelo e lasciatelo raffreddare. Servitelo tagliato in fette da solo, oppure irrorato di crema inglese alla vaniglia o ganache al cioccolato.

 

Rispondi