Frozen piña colada

Finalmente iniziano a farsi sentire i primi giorni torridi di questa nostra breve estate valdostana 🙂 . E allora perché farsi cogliere impreparati? Ecco quindi a voi la celebre piña colada, oggi in versione “frozen”, ovvero servita molto fredda e con abbondante ghiaccio tritato.frozen pinacolada

Questo cocktail portoricano sarebbe nato ufficialmente soltanto nel 1963, dall’estro di Ramón Portas Mingo… ma chi può davvero dire di essere il primo a unire succo di ananas e latte di cocco?

La piña colada, infatti, non sarebbe altro che un ananas spremuto, al quale è stato aggiunto del rum bianco e addolcito dal cocco. In questa nostra versione abbiamo utilizzato lo sciroppo di cocco, più reperibile sul mercato e apprezzato da più palati rispetto al latte di cocco vero e proprio 😉 . Come renderlo ancora più cremoso? Una goccia di panna liquida… che non guasta mai…


Se provate una delle ricette sul blog, scattate una foto e pubblicatela su Instragam con l'hashtag #fratelliaifornelli e taggando il nostro profilo @fratelliaifornelli.



Stampa

Frozen piña colada

Cucina Senza glutine, Senza lattosio, Senza uova, Vegana, Vegetariana
Preparazione 5 minuti
Tempo totale 5 minuti
Porzioni 1 persona
Difficulty Facile

Ingredienti

  • 200 gr di ananas fresco ben maturo
  • 60 ml di sciroppo di cocco
  • 60 ml di rum bianco
  • 150 gr di ghiaccio
  • Facoltativo: 60 ml di panna liquida

Istruzioni

  1. Pulite e tagliate a pezzi il vostro ananas. Lasciatelo riposare in freezer per circa 30 minuti. Se non avete a disposizione un ananas fresco, non utilizzate quello sciroppato, ma piuttosto il succo senza zuccheri aggiunti.
  2. In un frullatore adatto a tritare il ghiaccio, versate la frutta, il rum, lo sciroppo, il ghiaccio e tritate energicamente qualche istante. Se volete rendere la vostra ricetta ancora più golosa, aggiungete la panna nel frullatore 😉 .
  3. Servite il vostro cocktail ben freddo possibilmente in un bicchiere hurricane 🙂 .

 

One Comment on “Frozen piña colada”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.