Vellutata di zucca di Katniss Everdeen

Se ancora non avete letto il romanzo “La ragazza di fuoco” o state aspettando di vederlo al cinema, fate attenzione che potreste imbattervi in piccoli spoiler in questa nostra ricetta ;).

Alla fine del “tour dei vincitori degli Hunger Games” vi è una grande festa, nella magione del presidente Snow. Il buffet della festa è enorme, vi sono tonnellate di pietanze deliziose ;). Abbiamo deciso di procedere cronologicamente e iniziare con il primo piatto assaggiato da Katniss. Una cremosa vellutata di zucca cosparsa di semini neri e mandorle affettate.zuppa zucca katnis

Ma la vera star della serata è il cibo. Tavole imbandite di ogni prelibatezza si allineano contro le pareti. Qualsiasi piatto possiate immaginare o addirittura cose che non avreste neppure sognato, giacciono in attesa.

“Va bene, non più di un assaggio a piatto.” Mi dico. La mia decisone è tuttavia infranta al primo tavolo, dove mi imbatto in una cremosa minestra di zuppa cosparsa di mandorle affettate e piccoli semi neri.

Text translated into Italian by Fratelli ai Fornelli from the novel “Catching fire – Hunger Games”. No copyright infringement intended. All rights reserved to original owner.

Abbiamo solo iniziato con i piatti della festa, vedrete presto altre ricette ispirate da Hunger Games :).

Stampa

Vellutata di zucca di Katniss Everdeen

Cucina Senza glutine, Senza uova, Vegetariana
Preparazione 5 minuti
Cottura 45 minuti
Tempo totale 50 minuti
Porzioni 4 persone
Difficoltà Facile

Ingredienti

  • 1 cipolla
  • 1 scalogno
  • 1 carota
  • 1 patata
  • 800 gr polpa di zucca
  • 1 l brodo vegetale
  • pepe bianco
  • macis
  • 200 ml panna
  • 50 gr mandorle affettate
  • 2 cucchiai sesamo nero
  • sale

Istruzioni

  1. Affettate finemente cipolla, scalogno e carota e soffriggeteli in padella.
  2. Tagliate a cubetti la zucca e la patata e uniteli alle verdure.
  3. Aggiungete il brodo di verdure e speziate con macis e pepe bianco.
  4. Fate bollire il tutto per mezz’ora, poi frullare finemente con un mixer a immersione.
  5. Aggiungete la panna, riportate a bollore e aggiustate di sale.
  6. Spegnete il fuoco e unite mandorle e sesamo.

 

Note

Macis

macisLa noce moscata è racchiusa in un rivestimento simile a pizzo dal colore giallo-rossastro: il macis. Il sapore del macis ricorda il pepe con una punta di cannella, molto simile alla noce moscata ma più delicato.

Le prime tracce dell’uso di queste spezie in occidente si trovano negli scritti di Plinio il vecchio. Lo scrittore romano parla di quest’albero che da come frutto una noce con due aromi distinti.
Sia il macis sia la noce moscata si accostano molto bene ai cibi ricchi, anche perché aiutano la digestione.

Sesamo nero

sesamo neroIl sesamo è una pianta di origine africana e asiatica, i cui semi sono largamente utilizzati in cucina. Ci sono diverse varietà, la più nota in occidente è quella marrone. La variante nera, diffusa soprattutto in Oriente, ha un gusto più marcato e intenso. Tostando lievemente i semi, potrete esaltarne enormemente il sapore.

Con questa ricetta partecipiamo ai contest:

Una zucca per te” di “Un giorno senza fretta”
contest zucca per te
La zucca: coloriamoci d’autunno” di deliziandovi
contest zucca coloriamoci autunno

Rispondi