Sorça d'étsatèn – Stufato con fagiolini e pancetta

Oggi vi presentiamo la Sorça d’étsatèn, uno stufato con fagiolini, patate e pancetta: un piatto tipico della cucina campagnola della Valle d’Aosta. Esistono innumerevoli varianti della Sorça, quasi una per ogni villaggio, 😉 l’unica costante di questo piatto è l’utilizzo dei fagioli mangiatutto di una qualità particolare: lo fèisou dë bocon, letteralmente il fagiolo da pezzi.

sorca stufato con fagiolini patate pancetta Lo fèisou dë bocon è più carnoso dei normali fagiolini ed apprezzato proprio perché, oltre al baccello, se ne può gustare il seme in formazione, senza la classica seccatura del cosidetto “filo”. Anticamente questa particolare qualità di fagioli era coltivata in ogni villaggio proprio per la Sorça.  🙂

sorca ingredienti


Se provate una delle ricette sul blog, scattate una foto e pubblicatela su Instragam con l'hashtag #fratelliaifornelli e taggando il nostro profilo @fratelliaifornelli.


Stampa

Sorça d'étsatèn - Stufato con fagiolini e pancetta

Cucina Senza glutine, Senza lattosio, Senza uova
Preparazione 20 minuti
Cottura 40 minuti
Tempo totale 1 ora
Porzioni 4 persone
Difficulty Facile

Ingredienti

  • 1 kg di fagiolini mangiatutto
  • 300 gr di pancetta
  • 4 patate medie
  • 1 mazzetto di santoreggia

Istruzioni

  1. Mondate i fagiolini e spezzettateli a mano grossolanamente; pelate le patate e affettatele in quattro; tagliate a pezzi la pancetta. La miglior pancetta per questa ricetta è venduta in stecche, mentre l'affettato o quella a dadini non vanno granché bene.
  2. Ponete tutti questi deliziosi ingredienti a strati in una pentola pesante, meglio se in ghisa. Concludete con un bel mazzetto di quell’erba che cresce in ogni vecchio giardino della valle: la santoreggia, più conosciuta come peivretta o parietta.
  3. Coprite a filo di acqua, ponete sul fuoco e, una volta raggiunta l’ebollizione, abbassate la fiamma, facendo cuocere almeno 40 minuti, finché le patate non vadano completamente disfatte e la sorça sarà ben amalgamata.
  4. Una volta questo era un piatto completo, ma se si vuole aggiungere delizia alla bontà, si accompagna con un pezzo di formaggio stagionato e un bicchiere di buon vino rosso.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.